Editorialista del Telegraph lascia il giornale e accusa: censurate le notizie su Hsbc

(ANSA) – Uno dei più importanti editorialisti del Daily Telegraph, Peter Oborne, si è dimesso in aperto contrasto con la testata da lui accusata di ‘censurare’ le notizie sulla Hsbc finita al centro dello scandalo Swissleaks. Secondo il giornalista, il Telegraph, influenzato da importanti contratti pubblicitari col colosso bancario britannico, avrebbe compiuto una “frode nei confronti dei lettori” arrivando addirittura ad eliminare email e documenti raccolti nel corso di un’inchieste da parte del suo staff. Il giornale di area conservatrice ha negato le accuse ma sta crescendo il caso Oborne e si sta sviluppando un dibattito nel Paese sui rapporti fra editoria e pubblicità. “C’è solo una parola per descrivere questo: terribile. Se i più importanti quotidiani permettono alle compagnie di influenzare il loro contenuto per paura di perdere le loro entrate pubblicitarie, allora la stessa democrazia è in pericolo”, ha detto l’editorialista in un intervento sul sito Open Democracy.(ANSA, 18 febbraio 2015)

Peter Oborne (foto Theguardian.com)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La compagnia del cigno, nuova fiction di Rai1. Andreatta: Un racconto di formazione epico

Le professioni che aiutano brand e influencer ad avere successo: content strategist, autore, digital analyst, community manager

Fieg: a novembre -83% per il traffico web illegale. Riffeser: pirateria nemica dell’informazione di qualità