Comunicazione, Televisione

23 febbraio 2015 | 17:16

Riparte la terza edizione di ‘The Voice’. Tra le novità un unico pulsante per Roby e Francesco Facchinetti

(ITALPRESS) Un pulsante per due: e’ la novita’ della nuova stagione di “The Voice of Italy”, il programma che premia la “Voce”, al ritorno in prima serata dal 25 febbraio su Rai2. Accanto ai coach dello scorso anno J-Ax, Noemi e Piero Pelu’, la terza edizione vede infatti il debutto della “poltrona doppia” di Roby e Francesco Facchinetti, che dovranno comportarsi come un unico coach e decidere di comune accordo se premere l’unico pulsante che hanno a disposizione per scegliere, soltanto ascoltando la voce, i talenti che comporranno la propria squadra. Alla conduzione del programma – realizzato da Rai2 in collaborazione con Talpa Italia negli studi del Centro di Produzione Tv Rai in via Mecenate a Milano – confermati Federico Russo e Valentina Correani. Quest’ultima, sempre nelle vesti di V-Reporter, coinvolgera’ il pubblico che interagira’ attraverso il sito ufficiale thevoiceofitaly.rai.it e i social network di “The Voice of Italy”.

I giudici di The Voice of Italy 2015 (Tentazionecultura.it)

In tutto, quattordici appuntamenti con la grande musica italiana e internazionale, con cover di brani leggendari e hit del momento suonate live: un percorso che si sviluppera’ in quattro fasi. Prima di tutto, la formazione dei diversi team nelle cinque Blind Audition all’interno delle quali novita’ di quest’anno sono le cosiddette “Blind/Audition Blind”, audizioni in cui il cantante non sara’ visibile in alcun modo, neppure al pubblico. Si passera’ poi alla “scrematura” con le due Battle, i duelli tra i componenti della stessa squadra. Confermata in questa fase l’opzione Steal: il cantante eliminato da un coach potra’ essere recuperato da un altro e inserito nella sua squadra. Seguira’ la fase dei due Knock Out e, infine, si entrera’ nella parte finale dello show con i cinque Live, che decreteranno il vincitore della terza edizione che si aggiudichera’ un contratto con la casa discografica Universal Music. (ITALPRESS, 23 febbraio 2015)