Rapporto Ue: l’Italia ha la peggiore copertura internet ed è sotto la media per l’economia digitale

(Agi) La Italia “è sotto la media Ue” per l’economia digitale, è il peggiore paese Ue per copertura di internet veloce e resta nel complesso uno dei fanalini di coda della Ue, meglio solo di Grecia, Bulgaria e Romania. Lo segnala la Commissione Ue pubblicando oggi il rapporto annuale sulla economia digitale europea. L’Italia è venticinquesima su 28 paesi nella classifica generale stilata dall’Esecutivo Ue. Solo il 59% degli italiani usa internet regolarmente, contro una media Ue del 75%, e ben il 31% degli italiani dice di non usare mai il Web. Le piccole e medie aziende italiane che sono attive nell’e-commerce sono appena il 5,1% del totale, a fronte di una media Ue del 15%. Questa riluttanza all’uso di internet può essere in parte spiegata con la carenza delle infrastrutture per la connessione veloce a internet (broadband). L’Italia e’ infatti il paese “con la peggiore copertura nella Ue” sul broadband, scrive la Commissione, segnalando che il broadband è disponibile solo per poco più di una famiglia su 5 in Italia, a fronte di una copertura disponibile per il 62% delle famiglie Ue. (Agi, 24 febbraio 2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Malagò contro il Governo: questa non è una riforma, ma un’occupazione del Coni. Replica da Giorgetti: autonomia dello sport non in discussione

Radio digitale, Salini: di serie sulle auto nuove. Sergio: aumenta la fame di contenuti, Rai tira la volata all’intrattenimento in auto

Vivendi acquista la casa editrice Editis per 900 milioni. De Puyfontaine: in Tim situazione grave