Il Ministero della Difesa dimezza le spese per gli abbonamenti ai quotidiani, si opterà per la versione online

(askanews) Il Gabinetto del Ministero della Difesa ha ridotto del 50% le spese per l’acquisto di quotidiani ricorrendo alla formula degli abbonamenti on-line. Lo comunica il ministero in una nota.
“Si tratta – si spiega – di un piccolo ma significativo dettaglio che contribuisce al più ampio processo di razionalizzazione dei costi della Difesa e si aggiunge ad altri provvedimenti di contenimento della spesa del dicastero intrapresi da tempo”.
Tra i più recenti provvedimenti adottati, la riduzione del 20% del personale degli Uffici di diretta collaborazione del Ministro, la vendita delle auto blu, l`avvio della dismissione di 385 caserme, la riduzione degli alloggi di rappresentanza da 55 a 6, l`abrogazione del grado vertice delle armi e dei corpi, l’abrogazione della promozione alla vigilia della cessazione dal servizio, la direttiva per la riduzione dei consumi energetici.
“Tutto ciò a dimostrazione che la Difesa – conclude la nota – è fortemente impegnata in un processo di riorganizzazione interna per rendere la macchina più efficace e garantire il proprio contributo al sistema Paese”. (askanews, 24 febbraio 2015)

Roberta Pinotti, Ministro della difesa (Olycom.it)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Facebook, nel 2017 raddoppiata la spesa per lobbying in Ue. Da 1,2 a 2,5 milioni di euro

Nbc entra nel consorzio OpenAp dove raggiunge Fox, Turner e Viacom

Bilancio 2017 in rosso di 100 milioni per l’Inpgi. Macelloni: numeri da emergenza