Documenti, New media, Pubblicità

25 febbraio 2015 | 11:50

Tattiche di targetizzazione dell’adv e multi-screen: i trend in crescita tra gli advertiser europei secondo la ricerca Videology (INFOGRAFICA)

La piattaforma di video advertising Videology  ha svelato come gli advertiser europei stiano adottando metodi più sofisticati di targetizzazione ed esecuzione rispetto a un anno fa. L’analisi condotta nel quarto trimestre del 2014 ha mostrato un incremento dell’85% rispetto al trimestre precedente nella condivisione di Daypart Targeting, che consente di servire campagne a una specifica ora del giorno. Gli advertiser europei hanno raggiunto i consumatori desiderati sfruttando dati basati su attributi più dettagliati rispetto alle semplici demografiche di età e genere, come ad esempio pattern comportamentali e d’acquisto, con il 56% delle campagne che ha presentato una targetizzazione comportamentale.

Il recente Fourth Quarter Europe Video Market At-A-Glance ha mostrato inoltre come i media planner stiano sempre più utilizzando strategie multi-screen. Il 65% di tutte le campagne di video ad online europee è stato servito su più di uno schermo (ad esempio, PC e mobile), con un incremento del 12% rispetto al trimestre passato. Più in dettaglio, le campagne servite su PC, mobile e connected TV sono aumentate dal 43% di Q3 al 50% di Q4.

“La nostra analisi del mercato video europeo mostra chiaramente come gli advertiser stiano affidandosi con decisione a tool di targetizzazione sofisticati”, dichiara Anne de Kerckhove, managing director Emea of Videology. “I dati sono alla base della rivoluzione pubblicitaria attuata dai marketer e consentono loro di targetizzare le audience sulla base di una vasta gamma di attributi. Le strategie di marketing sono inoltre maggiormente influenzate dall’aumento costante della fruizione dei video su molteplici schermi. La maggioranza delle campagne video viene attualmente servita su più di uno schermo, a testimonianza degli ottimi risultati gli advertiser stanno ottenendo con l’advertising multi-screen”.

Dal Fourth Quarter Europe Video Market-At-A-Glance sono inoltre emersi i seguenti dati:

  • 9 campagne video su 10 sono state acquistate in modalità garantita sul modello televisivo (al contrario di quello basato su RTB)
  • C’è stata una crescita dell’83% trimestre su trimestre nella condivisione di ads targetizzate sulla base dei comportamenti (adv behaviourally targeted)
  • Il 63% delle impression servite sulla piattaforma sono apparse su siti web del settore Entertainment, con un incremento del 17% a
  • Il 63% delle impression nel mercato europeo è stato targetizzato su un pubblico di età superiore ai 35 anni, con un dato che rappresenta un incremento del 17% anno su anno
  • Il 25% di tutte le impression sulla piattaforma in Q4 sono state ad relative a beni di largo consumo
  • Il 58% di tutte le ad in Q4 ha riguardato spot di 30 secondi, con un incremento del 45% rispetto al trimestre precedente.