27 febbraio 2015 | 12:48

Raggiunto l’accordo per l’affitto a Rotopress International dell’azienda Grafica Editoriale Printing

Raggiunto l’accordo per l’affitto triennale a Rotopress International Srl dell’azienda Grafica Editoriale Printing Srl, società controllata al 100% da Poligrafici Editoriale attraverso la Poligrafici Printing Spa, che svolge attività di stampa per conto di terzi di periodici, libri, pieghevoli e brochure commerciali per la grande distribuzione, nonchè cataloghi e altri stampati di qualità.

L’accordo prevede il passaggio di 48 su 67 dipendenti attuali di Grafica Editoriale Printing, i cui impianti bolognesi comprendono una rotativa a 64 pagine Kba Commander Ct e una rotativa a 48 pagine Kba Commander T.

L’importo per il canone di affitto iniziale è di 1.5 milioni di euro, nel primo anno, per arrivare a 1.8 milioni di euro il terzo, e al termine del suddettop periodo la Rotopress International potrà esercitare un’opzione di acquisto dell’azienda ad un prezzo stimato di 19, 3 milioni di euro, al netto dei canoni pagati fino al momento dell’esercizio e dei debiti relativi al personale dipendente.

Rotopress International Srl è una società partecipata al 33% da Poligrafici Printing, mentre il resto fa capo al gruppo Pigini. Rotopress International è specializzata nella stampa di quotidiani (tra cui il Resto del Carlino, Corriere Adriatico, il Corriere dell’Umbria e il Giornale dell’Umbria, insieme ad altri 4 testate minori) e nella stampa commerciale di riviste, periodici, cataloghi e prodotti commerciali di larga diffusione per Gdo e free press.

Andrea Riffeser Monti (Olycom.it)

Come afferma Andrea Riffeser Monti, amministratore delegato di Poligrafici Editoriale Spa, l’accordo fortifica gli ottimi rapporti con Pigini, che dal 2002 rappresenta il miglior partner industriale nella stampa di quotidiani del gruppo. L’editore bolognese auspica che nel breve termine si possa raggiungere l’integrazione tra le due realtà industriali per assicurare il miglior futuro possibile a Rpi-Gep e ai dipendenti, con l’intento di sviluppare il piano industriale del gruppo e i suoi quotidiani.