TLC

02 marzo 2015 | 17:13

La nuova era dei satelliti: Eutelsat lancia il primo a propulsione elettrica

(AGI) Si apre una nuova era nei satelliti: è quella a propulsione elettrica per l’entrata in orbita, una soluzione che apre a nuove opportunità per una maggiore efficienza e competitività. Eutelsat Communications (NYSE Euronext Paris: ETL) annuncia che il lancio del satellite Eutelsat 115 Ovest B è stato effettuato nella notte con successo. Si tratta di un satellite di 2 tonnellate totalmente elettrico, costruito da Boeing, decollato ieri e che si è regolarmente separato dal vettore Falcon 9 dopo 35 minuti di volo, grazie al supporto tecnologico del centro di controllo della missione di Boeing a El Segundo, in California.

Intervenendo a Cape Canaveral, Michel de Rosen, presidente e Ceo di Eutelsat, ha così commentato il lancio: “E’ una grande soddisfazione vedere Eutelsat 115 B Ovest in viaggio verso lo spazio e il nostro grazie va a SpaceX, per aver effettuato un lancio formidabile. Questo satellite ci rende pionieri della nuova era della propulsione elettrica per l’entrata in orbita dei satelliti. Per Eutelsat è un primato che si aggiunge a 30 anni di record in tema di innovazione e che proietta la nostra industria nel futuro”.  E Patricio Northland, Ceo di Eutelsat America, ha aggiunto dal sito di lancio: “Eutelsat 115 Ovest B rivoluzionerà l’offerta rafforzando i servizi dati a banda larga, il backhaul mobile, le soluzioni VSAT e la social connectivity. Oltre a garantire la migliore prestazione in banda C e Ku, la nostra copertura si estenderà oltre i mercati latino-americani, fino in Canada e Alaska. Il lancio di questa notte conferma più che mai che siamo la compagnia satellitare di riferimento in America”.
Nei prossimi tre giorni, il sistema a propulsione elettrica di Eutelsat 115 Ovest B verrà avviato all’entrata in orbita prevista a partire da sabato 7 marzo e che durerà per circa otto mesi. Dopo questo periodo, il satellite sarà sottoposto ad un test di performance, prima dell’entrata in servizio commerciale a novembre 2015. Seguirà, entro la fine dell’anno, l’entrata in orbita di Eutelsat 117 Ovest B – anch’esso totalmente elettrico – che sarà posizionato a 117° Ovest per aumentare la capacità sui mercati dell’America Latina. Terzo pilastro dell’espansione in America sarà Eutelsat 65 Ovest A, il cui lancio è previsto nel 2016, in previsione delle Olimpiadi in Brasile. Il satellite fornirà una potente copertura in banda C, Ku e Ka in Brasile e America Latina. (AGI, 2 marzo 2015)