05 marzo 2015 | 17:41

Sky ammonisce la Lega di Serie A: “abbiamo pagato i diritti tv ora dovete far giocare il Parma”

Che la vicenda Parma avesse assunto toni paradossali sembrava ormai chiaro da qualche settimana, così come sembrano delinearsi altrettanto chiaramente le responsabilità dei vertici del Parma Calcio e delle istituzioni nazionali – Lega in testa. Al coro di proteste si è aggiunta ieri Sky che, attraverso una lettera indirizzata ai presidenti dei Club di Serie A e riportata oggi dalla Gazzetta dello Sport, ha sottolineato con toni allarmanti e allarmati la gravità della situazione e la crescente preoccupazione dei vertici dell’emittente satellitare.

Jacques Raynaud (foto Sky.it)

“Come avrete visto abbiamo proceduto al pagamento anche della quinta rata del corrispettivo previsto per la stagione in corso. Non possiamo non manifestare la nostra grave e crescente preoccupazione per quanto sta accadendo in relazione al Parma, il campionato ha già perso la sua regolarità, ci stupiamo che da parte vostra non vi sia stato alcun intervento per prevenire questa situazione. Vi chiediamo di spiegare cosa intendete fare per fronteggiare con efficacia la situazione. E confidiamo che l’ulteriore supporto da noi appena versato venga da voi utilizzato a tal fine”.
Il messaggio, firmato da Jacques Raynaud – executive vice president sport channels & sales advertising, è chiaro: Sky si aspetta che questa ultima rata possa garantire il regolare svolgimento delle ultime gare del Parma, a prescinere dalle vicende socetarie e penali che vedono coinvolti Manenti e l’ex presidente Ghirardi.