Twitter spicca il volo: aperti i nuovi uffici ad Hong Kong. La Cina però resta ancora territorio ‘off limits’

(askanews) Visto che è vietato in Cina, Twitter ha deciso di mettere per ora i piedi a Hong Kong. Il servizio di microblogging, noto per aver dato spesso voce a dissidenti nel mondo, ha aperto i suoi uffici nella città cinese autonoma. Prima dell’apertura, Twitter ha spiegato che l’ufficio si occuperà principalmente della vendita di pubblicità, invece del servizio classico di microblogging.In Cina internet è severamente controllata. Esiste tuttavia un corrispettivo cinese di Twitter, Sina Weibo, che è molto popolare tra gli utenti cinesi. (askanews, 15 marzo 2015)

Dick Costolo, ceo di Twitter (foto Olycom)

Dick Costolo, ceo di Twitter (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Scende il valore del sistema media rispetto al 2013. Big lontani dal limite

Cairo Communication: nei nove mesi ricavi in calo a 185,7 milioni di euro. Previsto Mol in sostanziale pareggio per La7 a fine anno

Banzai: nei 9 mesi del 2015 i ricavi salgano a 152 milioni; la perdita cresce a 6,5 milioni di euro