Mercato

16 marzo 2015 | 15:00

Radiodays Europe, Padiglione Italia si svela in anteprima alle emittenti radio di tutto il mondo

Milano per tre giorni diventa l’hub della radiofonia mondiale ospitando, dal 15 al 17 marzo, la sesta edizione di Radiodays Europe, la grande manifestazione internazionale dedicata all’invenzione di Marconi a cui parteciperanno più di 1500 ospiti provenienti dalle emittenti di oltre 60 paesi del globo.
Come riporta il comunicato stampa, per questa occasione Padiglione Italia apre le porte, lunedì 16 marzo, a oltre 700 invitati provenienti da tutto il mondo regalando loro un’anteprima di quella che sarà una giornata tipo all’Esposizione Universale. Location dell’evento sarà il Museo della Scienza e della tecnica di Milano, che da sempre ospita al suo interno una sala dedicata a Marconi e all’invenzione della radio.

Centrale sarà il tema del Vivaio individuato da Padiglione Italia per declinare le tematiche generali dell’Expo2015. La metafora del Vivaio consente di mettere in luce numerosi aspetti della cultura e della società italiana in questa fase di cambiamento: il Vivaio è uno spazio protetto, che aiuta i progetti e i talenti a germogliare; uno spazio di crescita, sviluppo, formazione; un laboratorio permanente e aperto a tutti; uno spazio di visibilità per le energie fresche e giovani, è una giornata tipo di Padiglione Italia a Expo 2015.

“Non capita tutti i giorni di avere il gotha della radiofonia mondiale a cui raccontare in anteprima il padiglione che rappresenta la nazione che ospita Expo 2015” – ha dichiarato Paolo Verri, Direttore del Palinsesto Eventi del Padiglione Italia – “Quando Filippo Solibello, di RadioRai, e la città di Milano ci hanno chiesto di collaborare nella riuscita di Radiodays Europe ci siamo subito messi a disposizione per offrire il meglio dell’Italia ai graditi ospiti, anche per far raccontare i nostri valori e le nostre idee per Expo tramite loro a poco meno di due mesi dall’apertura”.

Aprirà il programma il Concerto jazz live classico del Trio Pasinetti: Andres Pasinetti (flauto), Roberto Gelli (basso elettrico) Antonio Giuranna (chitarra). A seguire Dj set a cura di MADSOUNDSYSTEM a tema balkanbeats, elettroswing e globalbass. Un insieme di generi per offrire un set virtuoso e spiazzante che, con sapiente follia, trasporterà il pubblico in territori inaspettati, dal sottosuolo di vecchie città europee all’ombra dei vicoli mediterranei, dai grattacieli metropolitani alle foreste sudamericane, sempre a caccia di nuove sonorità.

I direttori delle principali radio del mondo avranno così modo di immergersi nell’atmosfera del Vivaio Italia, “viaggiando” tra le eccellenze italiane in ambito enogastronomico, sorpresi dai giovani del Vivaio Talenti che li intratterranno fino a notte fonda.