Comunicazione, Editoria

17 marzo 2015 | 11:10

La maggior parte dei giornalisti incarcerati nel 2014 è detenuto in Cina. Sono 221 in tutto il mondo, 1 su tre nelle prigioni di soli due Paesi (INFOGRAFICA)

Secondo il Committee to Protect Journalists (Cpj), sono 221 i giornalisti detenuti nelle carceri di tutto il mondo. Un terzo di questi in soli due Paesi – la Cina e l’Iran. Nel 2013, l’organizzazione ha individuato 32 giornalisti in arresto nelle carceri cinesi, un numero in tragico aumento dal 2013 che è arrivato a sfiorare i 44 nel 2014.
L’Iran è al secondo posto, con 30 giornalisti imprigionati, tra cui Jason Rezaian del Washington Post. Segue l’Eritrea con 23 giornalisti in stato di fermo. Etiopia e Vietnam completano la top five rispettivamente con 17 e 16 detenuti.

Il grafico mostra i Paesi con il più alto numero di giornalisti incarcerati nel 2014 (statista.com)

China Has The Most Jailed Journalists Worldwide

(Statista.com) According to the Committee to Protect Journalists (CPJ), 221 journalists are being held in prisons around the world. A third of these are in just two nations – China and Iran. In 2013, the organization identified 32 journalists in Chinese jails, a number that increased to 44 by the end of 2014. Iran is in second place, holding 30 journalists including Washington Post reporter Jason Rezaian. The top three is rounded off by Eritrea with 23 jailed journalists. Ethiopia and Vietnam complete the top five with with 17 and 16 respectively. (Statista.com, 16 marzo 2015)