Editoria

18 marzo 2015 | 14:58

Entro poche settimana sarà convocato il tavolo sull’editoria, saranno sentiti anche gli edicolanti

(Ansa) “Il tavolo per l’editoria verrà convocato dal governo entro pochissime settimane”. Lo ha annunciato Antonio Funiciello, portavoce del sottosegretario all’Editoria Luca Lotti, nel corso dell’incontro ‘Editoria: riforma o rivoluzione? Le edicole motore di sviluppo’, nel corso del quale le tre principali sigle sindacali degli edicolanti, Snag, Sinagi e Usiagi hanno presentato le loro proposte. “La nostra ambizione è riformare il sistema editoriale con strumenti per guardare al futuro in maniera integrata – ha affermato Funiciello -. Vogliamo intervenire sul finanziamento diretto, ma siamo convinti che il mercato lasciato a se stesso produca distorsioni”. Funiciello ha confermato che al tavolo oltre agli editori ci saranno anche gli edicolanti. “Siamo convinti che la rete di vendita abbia grosse potenzialità e noi vogliamo accrescere le potenzialità economiche – ha detto ancora -. Sarà essenziale anche lavorare di fantasia per progettare insieme il futuro”. (Ansa)

Gli edicolanti sul taglio dei fondi pubblici all’editoria: l’online non è può sostituire il cartaceo, i contributi devono restare