‘Je suis Bardo’ e ‘Je suis la Tunisie’: la rete si mobilita contro il terrorismo

(ANSA) Si fanno fotografare con dei cartelli con su scritto ‘Je suis Bardo’ o ‘Je suis la Tunisie’, slogan che ricordano la campagna di solidarietà per l’attacco al magazine francese Charlie Hebdo, e poi mettono la foto in rete. Così molti internauti di tutto il mondo stanno dimostrando la loro vicinanza ad un paese che è ancora sotto shock per l’attacco terroristico al museo nazionale del Bardo. (ANSA, 19 marzo 2015)

Il ministro dell’interno tunisino con i media dopo il blitz nel Museo del Bardo (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Fnsi-Usigrai-Odg: basta lottizzazione. Serve legge che liberi la Rai dai partiti

Upa e Nielsen mettono online lo storico degli investimenti adv in Italia dal 1962 a oggi

Crédit Agricole tifa Inter. Maioli a Spalletti: sponsorizziamo la Francia e vince i Mondiali, ora tocca a lei…