Comunicazione, New media

19 marzo 2015 | 15:30

‘Je suis Bardo’ e ‘Je suis la Tunisie’: la rete si mobilita contro il terrorismo

(ANSA) Si fanno fotografare con dei cartelli con su scritto ‘Je suis Bardo’ o ‘Je suis la Tunisie’, slogan che ricordano la campagna di solidarietà per l’attacco al magazine francese Charlie Hebdo, e poi mettono la foto in rete. Così molti internauti di tutto il mondo stanno dimostrando la loro vicinanza ad un paese che è ancora sotto shock per l’attacco terroristico al museo nazionale del Bardo. (ANSA, 19 marzo 2015)

Il ministro dell’interno tunisino con i media dopo il blitz nel Museo del Bardo (foto Olycom)