20 marzo 2015 | 15:30

Gallagher che stronca Fazio è una nostra notizia, dice (incazzato) Zanetti di Rockol che chiede alle agenzie di stampa: chiedeteci scusa

Franco Zanetti  di Rockol – Quando, martedì 17 marzo alle 14,45, abbiamo pubblicato la notizia su Noel Gallagher e i suoi commenti all’ospitata nella trasmissione di Fabio Fazio, pensavamo fosse semplicemente una divertente scoperta (nostra) che avrebbe divertito i nostri lettori. Così è stato; però la nostra notizia, trovata da noi e scritta da noi, con le parole pubblicate da Noel sul suo Facebook tradotte da noi, è piaciuta molto anche ai giornali e ai giornalisti italiani. E infatti ha cominciato a circolare, in forma più o meno rimaneggiata, su parecchi siti.

Dato che, come è malcostume corrente, nessuno citava Rockol come fonte, pur riprendendone pari pari i contenuti (che, come forse sapete, sono protetti da copyright), martedì pomeriggio ho scritto a quei siti internet chiedendo che alla loro riscrittura della nostra notizia venisse almeno aggiunto il link a Rockol. E ieri mattina, infatti, e correttamente, (quasi) tutti quelli ai quali ieri ho scritto avevano provveduto o a rimaneggiare il loro articolo, o a citare la fonte.
Credevo di aver sistemato la questione, ma poi ieri pomeriggio mi sono accorto che la nostra, nostra di Rockol, traduzione delle dichiarazioni di Noel Gallagher era riportata pari pari, parola per parola, da un sacco di altre testate. Il Corriere della Sera, La Gazzetta dello Sport, Il Secolo XIX, Il Gazzettino, Panorama, Mentelocale, per citare solo i maggiori.
E persino www.primaonline.it <http://www.primaonline.it> , il sito del “giornale dei giornalisti”, risultava aver pubblicato quelle frasi. E lì, per fortuna (o per sfortuna), ho capito cos’era successo. Perché Prima Comunicazione riportava una notizia intera (una “take”, come si dice in gergo) dell’agenzia ANSA.
Un collega al quale avevo segnalato cortesemente che il suo giornale ci aveva ripresi mi ha, con cortesia ancora maggiore, girato non solo la take dell’agenzia ANSA, ma anche quella dell’agenzia ADN Kronos e anche quella dell’agenzia Italpress. Tutte figlie della notizia di Rockol: figlie indubitabili, con lo stesso DNA, perché tutte riportano le dichiarazioni di Gallagher con le parole con cui le ha tradotte Rockol.
Le potete vedere qui sotto.
http://www.rockol.it/img/foto/upload/ngfansa_OK.jpg
http://www.rockol.it/img/foto/upload/ngfadn_OK.jpg
http://www.rockol.it/img/foto/upload/ngfitalpress_OK.jpg
Io su episodi come questo avrei tante cose da dire, perché un po’ sono (molto) incazzato e un po’ (molto di più) mi vergogno di fare questo mestiere che non conosce più il rispetto del lavoro dei colleghi.
Dite: come la metti giù dura. E’ vero, la metto giù dura. E vorrei che Rockol ricevesse le scuse di ANSA, ADN e Italpress. Se ce le invieranno, le condivideremo con i nostri lettori. Scusate se vi ho parlato un po’ dei fatti nostri, cercherò di non farlo più (almeno spero di non doverlo più fare per ragioni come questa).

Franco Zanetti (foto Liquida)

Franco Zanetti (foto Liquida)