25 marzo 2015 | 15:01

Torna Facce da libri l’incontro tra piccoli lettori e autori alla Fiera del libro di Bologna

Torna Facce da libri, la manifestazione rivolta ai piccoli lettori all’interno della Fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna, dal 30 marzo all’1 aprile. Per il quinto anno consecutivo si susseguiranno gli incontri tra studenti delle scuole primarie e secondarie e autori ed illustratori.

Cristina Mussinelli

Cristina Mussinelli, Aie

Sono 1800 i bambini coinvolti in oltre 30 diverse scuole, 11 biblioteche cittadine, 20 editori, 36 incontri con grandi scrittori e illustratori, come si legge in un comunicato dell’iniziativa. Invitati a parlare tra gli altri ci sono Andrea Vitali, Guido Sgardoli, Beatrice Masini, Antonio Ferrara, Ermanno Detti e Roberto Piumini.

“Riteniamo importante sostenere ancora una volta questa iniziativa per continuare un lavoro di promozione del libro e della lettura – ha sottolineato la responsabile del Gruppo Editori per Ragazzi di Aie, l’associazione italiana editori, Francesca Archinto, nella nota -. Scuola e biblioteca costituiscono la migliore sinergia per formare lettori: se si semina bene, lo si fa per sempre. Queste sono le nostre priorità”.

Grande spazio sarà dedicato a Bologna anche ai contenuti nel digitale negli appuntamenti organizzati da Tisp (Technology and Innovation for Smart Publishing): il 31 marzo con l’incontro Tisp, dove l’editoria incontra la tecnologia, in programma al Digital Cafè della Fiera alle 10.30, e con il convegno Finding the reader: come raggiungere i lettori in un mondo sempre più cross-mediale, previsto alle 14 nella sala Suite.

La Masterclass, organizzata da TISP, Fiera del Libro per ragazzi di Bologna e Aie, fornirà invece, una panoramica sulle opportunità e le strategie di promozione che gli editori possono mettere in atto per raggiungere un’audience di giovani lettori sempre più mobile e cross-mediale.

I DATI

Va ancora forte l’editoria per ragazzi nel 2014: l’anno si è chiuso per il segmento, secondo i dati Nielsen, con un segno positivo nei canali trade (librerie, librerie online), sia a fatturato (+5,7%), sia per copie vendute (+2,7%). Una performance ancor più significativa se la si inquadra nell’andamento più generale del settore del libro che ha registrato nel 2014 ancora un segno meno (-3,8% a valore, -6,5% a copie, dati Nielsen).

Il sito dell’iniziativa

Il programma degli incontri (.pdf)