Comunicazione, Televisione

25 marzo 2015 | 15:19

Giacomelli: con la riforma la Rai deve diventare una media company capace di produrre contenuti per tutte le piattaforme

(MF-DJ) “La riforma del servizio pubblico che vogliamo è una trasformazione della Rai da broadcaster tradizionale a media company, capace di produrre contenuti per tutte le piattaforme”.

Antonello Giacomelli

Antonello Giacomelli

Lo ha detto Antonello Giacomelli, sottosegretario allo Sviluppo economico con delega alle telecomunicazioni, in audizione alla commissione Trasporti della Camera. “Il servizio pubblico deve essere capace di parlare il linguaggio dei tempi di oggi e di essere il soggetto che svolge anche una funzione di traino del comparto della creatività italiana”, ha detto Giacomelli. Inoltre, “bisogna rompere il tabù per cui solo un prodotto su 100 di film e di fiction riesce a varcare i confini nazionali”. Per rendere tutto ciò possibile, secondo il sottosegretario “dobbiamo adottare una logica di sistema paese, altrimenti saremo solo un percorso territoriale su cui altre culture faranno viaggiare i loro prodotti” e i loro contenuti.

Per questo, secondo Giacomelli, “occorre affrontare il cambiamento in atto non chiudendosi nella nostalgia di un tempo che non può tornare né dietro barricate anacronistiche” perché “senza una strategia di sistema arriveranno arriveranno altri soggetti” con prodotti competitivi sul nostro mercato, ha concluso. (MF-DJ, 25 marzo 2015)