Televisione, TLC

27 marzo 2015 | 13:02

Arturo Albano (fondo Amber), azionista di Ei Towers: il governo dimostri lungimiranza, disposti anche ad aumentare il capitale sull’Opa

(askanews) “Rivolgiamo apprezzamento al management e al cda” di Ei Towers “per il coraggio avuto a proporre questa operazione e ci auguriamo che anche le altri parti, compreso il governo, dimostrino tanta intelligenze e lungimiranza, mettendo da parte considerazioni politiche e personalizzazioni che dal punto di vista degli investitori istituzionali ben poco hanno a che fare con il progetto industriale”. Lo ha dichiarato il rappresentante del fondo Amber, Arturo Albano, intervenendo all’assemblea degli azionisti di Ei Towers che ha approvato l’aumento di capitale funzionale all’Opas su Rai Way. Amber detiene il 2% circa della controllata di Mediaset.

“Voglio esprimere nostra approvazione al progetto, finalizzato al consolidamento delle torri di broadcasting, il consolidamento del settore è necessario – ha proseguito – Nei principali paesi europei l’infrastruttura è gestita da unico operatore, può creare benefici per tutti. L’operazione ha molto senso sia dal punto di vista industriale, sia economico e finanziario, nonché dal punto di vista strategico per pensare in futuro a ulteriori aggregazione anche all’estero”.

Amber: non contrari a innalzare parte azionaria Opas su Rai Way. Ma Ad Ei Towers: a oggi nostra struttura offerta è questa

Il fondo Amber è disponibile a rivedere il corrispettivo dell’offerta su Rai Way, con un innalzamento della parte azionaria e quindi anche a incrementare l’aumento di capitale funzionale all’Opas, deliberato oggi. “Non siamo contrari a una revisione della proporzione cash e carta dell’offerta, se fosse necessarie per buon esito operazione, con un innalzamento della parte azionaria”, ha dichiarato Arturo Albano, rappresentante del fondo, nel corso dell’assemblea degli azionisti di Ei Towers. In questo modo Rai Way avrebbe un peso azionario maggiore nella futura nuova società integrata.
“A oggi la nostra struttura dell’offerta è questa, tecnicamente non è possibile fare niente che si discosti”, ha replicato l’Ad di Ei Towers, Guido Barbieri. (askanews, 27 marzo 2015)