Muy confidencial

30 marzo 2015 | 18:35

Mario Calabresi rinuncia al Corriere. Per la direzione è candidato Luciano Fontana

di Carlo Riva -“Non sarò io il direttore del Corriere della Sera”, lo ha affermato Mario Calabresi contatto da Prima Comunicazione, per avere una conferma di una notizia che girava da venerdì sulla sua decisione di rimanere alla Stampa.

“Sì, è vero”, ha detto Calabresi, “ho detto a John Elkann, che mi ha chiesto di rimanere alla Stampa, che sarei stato felice di continuare a lavorare in questa editrice dove siamo riusciti a far ritornare il bilancio in pareggio, dove siamo molto impegnati nell’operazione Stampa-Secolo dove abbiamo un piano di sviluppo digitale che mi affascina moltissimo. E dove mi hanno sempre garantito una grande libertà editoriale”.
A questo punto candidato a diventare direttore del Corriere è l’attuale condirettore Luciano Fontana, il cui identikit è stato per altro tracciato oggi dal presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa San Paolo, a margine dell’inaugurazione della mostra sulla ‘Grande Guerra.
”Abbiamo partecipato alla sottoscrizione di questa lista di maggioranza (per il rinnovo del Cda di Rcs, ndr) perché abbiamo avuto l’impegno degli altri a che la scelta del nuovo direttore del Corriere risponde a tre criteri precisi”, ha detto Bazoli: “una scelta di qualità, che assicuri indipendenza del Corriere nella sua linea tradizionale”.
Oltre a Fontana e Calabresi,nella rosa dei candidati a succedere a Ferruccio de Bortoli, c’era anche Carlo Verdelli, sul cui nome di è però messo di traverso Diego Della Valle.

Luciano Fontana e Mario Calabresi (foto Primaonline.ii)

Luciano Fontana e Mario Calabresi (foto Primaonline.ii)