Mercato

31 marzo 2015 | 11:47

I rischi per la reputazione aziendale online discussi a Roma

Da strumento di comunicazione e d’informazione innovativo a potenziale minaccia per l’impresa e la sua immagine. Internet e le insidie che da un suo utilizzo illecito possono derivare all’immagine aziendale sono il tema del 2° Convegno promosso dall’Osservatorio Web e Legalità in programma a Roma il 16 aprile 2015 dal titolo, “Web e Legalità 2. La reputazione aziendale”. Il convegno si svolgerà presso l’Aula Magna dell’Università LUISS – Mario Arcelli (viale Pola 12), dalle ore 14.00 alle 18.30.
Come riporta il comunicato stampa, quest’anno l’OWL focalizza la sua riflessione sulle forme più complesse di informazione e promozione attraverso la rete e gli illeciti che si possono perpetrare. Testate giornalistiche e siti concorrenti, motori di ricerca ed aggregatori di contenuti, social network, blog e forum di discussione e portali delle recensioni degli utenti costituiscono al tempo stesso una grande opportunità di comunicazione e visibilità per molti soggetti ma celano, se utilizzati in modo disinvolto e scorretto, grandi rischi per l’immagine e la notorietà delle imprese, faticosamente costruite con anni di lavoro e investimenti.
I lavori, aperti dagli interventi del dott. Giovanni Lo Storto, Direttore generale LUISS, il Prof. Antonio Nuzzo, Dipartimento di Giurisprudenza LUISS e Stefano Longhini, Membro dell’OWL, saranno suddivisi in due panel: il primo, dedicato alla percezione e all’esperienza pratica nella gestione della web reputation on line attraverso il racconto di importanti gruppi industriali, finanziari ed editoriali presenti in Italia, vedrà l’intervento di Paolo Calvani – Mediaset, Massimo Mantovani – ENI, Vittorio Cino – Coca Cola , Oscar Di Montigny – Banca Mediolanum , Ugo Ettore Di Stefano – Gruppo Mondadori e Marcello Ciannamea – Rai.
Il secondo, di taglio giuridico, vedrà l’intervento del Prof. Romano Vaccarella, già Giudice Corte Costituzionale, del Prof. Antonio Nicita, Commissario Agcom, del Prof. Antonio Punzi, LUISS e degli avvocati Stefano Previti, Fabio Lepri e Carlo Gallavotti . Le riflessioni conclusive sui lavori saranno illustrate dal prof. Gustavo Olivieri della LUISS.