Televisione, TLC

07 aprile 2015 | 10:13

Un piano alternativo entro una settimana per sbloccare la trattativa tra Rai Way e Ei Towers

(MF-DJ) Serve davvero un piano B, una soluzione nuova, per togliere il progetto di creazione di un polo delle torri tv attraverso la fusione di Rai Way ed Ei Towers dal binario morto in cui è finito dopo lo stop di Antitrust e Consob. Lo scrive Il Messaggero

Guido Barbieri

Guido Barbieri, ad di Ei Towers

spiegando che questa soluzione alternativa deve essere elaborata entro una settimana, termine ultimo per le risposte alle due Autorità.
I margini per trovare un equilibrio, sottolinea il giornale, ci sarebbero, ma tocca a Mediaset, in questa fase molto delicata, fare il primo passo, visto che la posizione della Rai è stata ribadita più volte. Dal Biscione hanno fatto capire che potrebbe essere accettata anche una partecipazione di minoranza nelle torri, ma a patto di entrare nella piattaforma a pieno titolo.
Venerdì prossimo scadrà la deadline fissata dall’Agcm. La bocciatura è nell’aria a causa dei gravi effetti anticoncorrenziali. Dopo la pronuncia dell’Antitrust, Ei Towers avrà 10 giorni di tempo per rispondere. Il progetto di un campione nazionale delle torri, prosegue il quotidiano, sembra comunque difficilmente realizzabile e i margini sono stretti. La quota alla quale Ei Towers sembra poter ambire è ad oggi il 35% del capitale in mano al mercato. (MF-DJ, 7 aprile 2015)