Comunicazione, New media

07 aprile 2015 | 13:16

Raddoppiati in un anno i clienti mobile: online la metà dei correntisti. I dati dello studi Abi-Gfk Eurisko

(ANSA) Sempre meno allo sportello, sempre più davanti al pc e, soprattutto, sullo smartphone. E’ ormai questo il canale preferito degli italiani per utilizzare i servizi bancari, secondo quanto emerge da uno studio Abi-GfK Eurisko, che sarà presentato dopodomani, 9 aprile, nel corso del convegno ‘Dimensione cliente’. L’internet banking, secondo la ricerca, nel 2014 è stato utilizzato dalla metà dei correntisti (pari a oltre 15 milioni di clienti, il 4% in più rispetto all’anno precedente). In particolare cresce la quota di clienti ‘mobile’, che accedono alla banca nella versione ‘fai da te’ in mobilità, con il supporto dei nuovi smartphone e tablet. Secondo l’indagine, i clienti che dichiarano di usare questo canale sono ad oggi pari al 18% (circa 5 milioni di utenti), raddoppiati in un anno. In aumento anche coloro che entrano in banca attraverso il telefono nella versione ‘mediata’ da personale di contatto, ossia la banca telefonica (15% dei clienti la usa). Si vanno inoltre diffondendo nuove modalità di dialogo banca-cliente via web, con chat o anche con collegamento video e condivisione dei documenti. Cresce l’uso dell’Atm che viene utilizzato dall’84% dei clienti; in particolare, il 33% usa le aree self-service anche per l’operatività più evoluta. L’85% dei clienti, comunque, continua a recarsi in agenzia privilegiando sempre più lo sportello per l’assistenza e la consulenza nei momenti delle scelte finanziarie importanti. (ANSA, 7 aprile 2015)