Comunicazione, Editoria

13 aprile 2015 | 18:32

Mauri, ad di Mondadori: la due diligence per Rcs Libri va avanti. Sono contento della candidatura di Costa e della conferma di Jovane

(MF-DJ) “Stanno guardando, noi non sappiamo niente. La due diligence va avanti”. Lo ha affermato l’a.d. di Mondadori, Ernesto Mauri, a margine di un evento a Milano.

Ernesto Mauri

Ernesto Mauri

Qualche settimana fa, la casa editrice di Segrate ha presentato un’offerta a Rcs per rilevare da quest’ultima la divisione Libri. Una decisione in un senso o nell’altra verrà presa dal prossimo Consiglio d’Amministrazione che si insedierà al termine dell’assemblea degli azionisti Rcs, prevista il prossimo 23 aprile.

L’a.d. di Mondadori, Ernesto Mauri, ha dato il proprio endorsement al previsto tandem che guiderà Rcs nel prossimo triennio. A margine di un evento legato a Expo 2015, il numero uno della casa editrice di Segrate ha infatti dichiarato che la conferma di Pietro Scott Jovane alla guida di Rcs “non ci dispiace; avevemo già iniziato a lavorare con lui”.
In merito invece alla proposta di indicare il suo predecessore Maurizio Costa per la presidenza del gruppo di via Rizzoli, Mauri si è detto “contento; mi piace lavorare con gente che conosco. E’ uno che se ne intende”. Circa l’imprenditore Urbano Cairo, azionista di Rcs che ha presentato una lista di minoranza per il nuovo Consiglio, Mauri si è limitato a dire che “è un professionista e mi piace lavorare con i professionisti”. (MF-DJ, 13 aprile 2015)