Comunicazione, Editoria

21 aprile 2015 | 12:00

Scott Jovane, ad di Rcs: “per noi la Spagna resta determinante”

(MF-DJ) “La Spagna per noi resta determinante, e certamente la ristrutturazione dei costi e la definizione del modello di business fa sì che oggi, con il recupero del mercato, i benefici siano evidenti e palesi”.

Pietro Scott Jovane (foto Olycom)

Lo ha affermato Pietro Scott Jovane, a.d. di Rcs, ai microfoni di Class-Cnbc (televisione del gruppo Class E. che insieme a Dowjones & Co. controlla quest’agenzia), spiegando che “quando riparte l’economia il primo segnale lo coglie il mondo della pubblicità, spesso prima quella televisiva e poi quella dei giornali e dell’on-line, ed in Spagna così è effettivamente avvenuto nel corso del secondo semestre del 2014. In Italia, l’economia non sembra ancora mostrare quei segnali di ripresa e tanto meno nella raccolta pubblicitaria, abbiamo visto i mercati sia dell’on-line che della carta stampata segnare ancora forti riduzioni. Siamo però ottimisti sulla seconda parte dell’anno, non escludiamo che l’effetto Expo possa rappresentare una buona scusa per far ripartire più velocemente un’economia, che magari sarebbe ripartita un po’ più avanti sull’asse del tempo”. (MF-DJ, 21 aprile 2015)