Televisione

21 aprile 2015 | 17:28

Premio Luchetta: gareggiano anche Bbc, Cnn e SkyNews

(Agi)  Si è chiusa in questi giorni la prima fase del Premio giornalistico internazionale Marco Luchetta, edizione 2015, quella relativa alle candidature e al ricevimento delle opere. Quest’anno sono diverse le novità, con l’iscrizione di testate giornalistiche di riferimento per l’informazione di tutto il mondo: a contendersi il Premio Luchetta per la sezione TV News, infatti, riservato al migliore servizio giornalistico della durata massima di 5 minuti, con le maggiori reti e testate nazionali, saranno testate del calibro di Bbc, Cnn, SkyNews International, oltre ai tg Rai e Mediaset e a reti nazionali di primo piano come Hispan Tv. La giuria e soprattutto il pubblico del Premio Luchetta – in programma a Trieste dal 29 giugno al 2 luglio e promosso dalla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin (nomi di giornalisti Rai uccisi in servizio in zone di guerra) con la Rai ed è organizzato da Prandicom – potranno dunque confrontarsi con le news dei corrispondenti stranieri dalle latitudini più impervie del pianeta, dove l’informazione è unica possibile ‘sentinella’ sulle minacce, le violenze e i soprusi ai danni dell’infanzia.
I premi per le varie sezioni saranno consegnati in occasione della serata “I nostri Angeli” 2015, in programma giovedì 2 luglio al Politeama Rossetti di Trieste. E altrettanto qualificata e davvero eccezionale è poi la partecipazione alle ulteriori sezioni del Premio. The Guardian, Paris Match, Huffington Post, El Pais, Washington Post e altre testate europee si contenderanno il Premio Luchetta 2015 per la sezione dedicata a Dario D’Angelo per il miglior articolo internazionale. Completano le sezioni la categoria Reportage, dedicata ad Alessandro Ota, che premia giornalisti e tele cineoperatori per servizi televisivi della durata massima di un’ora; poi c’è il Premio Luchetta per la stampa italiana e la sezione Miran Hrovatin per la migliore fotografia, dove sono in gara le principali testate italiane e straniere come The New Yorker, Al Jazeera Magazine, El Mundo, Paris Match e molte altre. Anche in occasione del Premio Luchetta 2015 saranno assegnati il Premio Speciale Luchetta e il Premio FriulAdria Testimoni della Storia. Nelle prossime settimane il programma entrerà nel vivo: mercoledì 13 maggio la giuria si riunirà a Roma per selezionare le terne finaliste che verranno annunciate l’indomani. La serata, ripresa e trasmessa da Rai1, sarà preceduta anche per l’edizione 2015 da Anteprima “I nostri Angeli”, trenta minuti tv in onda sulle frequenze regionali Rai a cura della sede regionale Rai Fvg, dedicata quest’anno a Expo 2015 e il cibo con protagonisti importanti legati ai temi del diritto al cibo e alla valorizzazione delle eccellenze agroalimentari del territorio.
E questa edizione si preannuncia nel segno di Periscope: le fasi salienti e le comunicazioni per la stampa saranno accessibili direttamente attraverso la nuova app di twitter, che rimanderà ai follower del premio gli annunci, le conferenze stampa, i momenti caldi della riunione della giuria, e chissà, magari anche i primi contatti con i vincitori 2015 per raggiungerli, in diretta, con la bella notizia di essere stati premiati. D’altra parte, è proprio nel Dna di un premio giornalistico l’esplorazione delle novità più interessanti e innovative della rete e del fare informazione e comunicazione. E proprio oggi Unicef Italia annuncia in diretta Periscope da Trieste, con i promotori del Premio e della Fondazione Luchetta, il vincitore della prima edizione del Premio Unicef “I nostri Angeli”, riconoscimento per la testata giornalistica che più si è distinta nei temi legati alla tutela dell’infanzia nel mondo, e si affianca alle sezioni consuete del Premio Luchetta. (Agi, 21 aprile 2015)