Dopo Android le chiamate con WhatsApp arrivano anche sull’iPhone

(ANSA) Dopo l’attivazione per i dispositivi Android, le chiamate – via internet – tramite WhatsApp arrivano anche per chi ha l’iPhone. L’ultimo aggiornamento dell’app per iOS comprende l’abilitazione alle chiamate gratis sfruttando la connessione internet. La funzione sarà effettiva gradualmente per gli utenti nelle prossime settimane.

Mark Zuckerberg (foto Olycom)

Mark Zuckerberg (foto Olycom)

Tra le novità introdotte per l’iPhone anche la possibilità di eliminare la doppia “spunta blu”, la conferma di lettura dei messaggi non amata da tutti. L’apertura di WhatsApp alle chiamate che sfruttano il “Voice over Ip”, la connessione a internet, renderà l’applicazione ancora più competitiva con altre piattaforme concorrenti che già offrono questa funzione: non solo Skype, la più “vecchia”, ma anche Viber e la stessa Messenger di Facebook (che è anche proprietario di WhatsApp). E chissà che non contribuisca al traguardo di un miliardo di utenti entro la fine dell’anno cui punta Mark Zuckerberg. Pochi giorni fa l’annuncio degli 800 milioni di utenti attivi al mese. L’aggiornamento dell’applicazione per iPhone comprende anche altre novità. Ad esempio la possibilità di condividere foto, video e link da altre app, di inviare immagini multiple, di tagliare e ruotare video prima di inviarli. E infine l’opzione per disattivare la conferma di lettura dei messaggi, ovvero la doppia “spunta blu”. Con pochi passaggi (Impostazioni, Account, Privacy) si può fare in modo che i propri contatti non sappiano quando leggiamo uno dei loro messaggi. La funzione è reciproca, quindi non si vedranno nemmeno le conferme delle altre persone anche se queste hanno lasciato la voce attiva. (ANSA, 20 aprile 2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci