Editoria

23 aprile 2015 | 11:03

Il Cdr del Corriere della Sera: il nuovo direttore deve avere un mandato pieno, non a termine

(ANSA) – “Il Comitato di redazione del Corriere della Sera, in rappresentanza di tutti i giornalisti della testata, chiede al nuovo Cda e agli azionisti di Rcs Mediagroup di procedere nel più rapido tempo possibile all’indicazione del nuovo direttore”, che “dovrà avere un mandato pieno, non a termine”.

Ferruccio de Bortoli, direttore uscente del Corriere (foto Olycom)

Così il Cdr del Corsera in un comunicato sindacale pubblicato sul quotidiano di via Solferino. “Nel luglio scorso il vertice di Rcs Mediagroup ha deciso che il mandato di Ferruccio de Bortoli sarebbe terminato a fine aprile di quest’anno. Mai prima d’ora era stata annunciata con un anticipo di nove mesi la fine di una direzione – si legge nel comunicato – Questo ha creato una situazione di incertezza che non ha compromesso la qualità del giornale solo grazie alla professionalità dimostrata dalla redazione e dalla direzione”. Il nuovo direttore, prosegue il Cdr, “dovrà preservare l’autorevolezza, l’indipendenza e la libertà di questo giornale, evitando commistioni tra marketing o pubblicità e informazione giornalistica. Inoltre dovrà salvaguardare i livelli occupazionali e la centralità della redazione del Corriere”. (Ansa, 23 aprile 2015)