Nurun Italia cambia nome e diventa Razorfish Italia

Daniela Colombo – Dopo l’acquisizione avvenuta a novembre 2014, Nurun Italia diventa ufficialmente Razorfish.
Roberto Leonelli, ceo di Razorfish Italia, alla presentazione di ieri, 23 aprile, alla quale ha partecipato anche una parte del management dell’internazionale, ha ripercorso la sua carriera, cominciata nel 1996 con Quam, una new media agency entrata poi nel 2000 a far parte della canadese Nurun, e ha sottolineato come la scelta di investire in Italia sia una ulteriore conferma di come “il nostro sia un paese ricco di risorse che vanno valorizzate e utilizzate per far ripartire l’economia italiana”. E proprio l’Italia sarà al centro dei progetti dell’agenzia con un piano definito per il prossimo triennio, perchè proprio ora “stanno avvenendo grandi trasformazioni nel nostro mercato digitale”.

Razorfish lanciata nel 1995, è parte del Gruppo Publicis e oggi conta più di 3.000 dipendenti in 25 paesi. Tra i suoi principali clienti ci sono McDonald’s, Microsoft, Unilever e le italiane Pirelli e Ferrero.

Nella foto parte del management internazionale e italiano di Razorfish. Da sinistra: Daniel Bonnel (global chief creative director), Michael Karg (ceo international), Roberto Leonelli e William Lidstone (cmo)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Fondazione Allianz Umana Mente sostiene il film ‘Detective per caso’. Protagonisti attori disabili

Amazon sponsor di X Factor 2018. L’azienda fornirà prodotti per arredare il loft dei concorrenti

Panini affida a Emmei Adv la raccolta pubblicitaria dei suoi magazine Disney