27 aprile 2015 | 17:39

Dopo il Piemonte arriva in Lombardia la carta ‘Abbonamento musei’ acquistabile dal 19 maggio a 45 euro

Dal 19 maggio 2015 anche in Lombardia, sarà possibile usufruire dei vantaggi della carta ‘Abbonamento musei’. Già attiva in Piemonte da quindici anni, arriva in Lombardia e permetterà di accedere liberamente per tutto l’anno ai siti archeologici, ville e castelli, musei, collezioni permanenti e mostre temporanee della regione. Sono più di 80 – fa sapere la regione in un comunicato – i siti che aderiscono. La Lombardia ha sottoscritto un protocollo d’intesa con il Piemonte che conta già 100.000 abbonati e consente l’accesso a oltre 200 musei e siti d’interesse storico e culturale.

La tessera lombarda è acquistabile anche online al costo di 45 euro, tariffa piena ma sono previsti sconti junior, young e senior. L’obiettivo spiega la regione in un comunicato è costruire “un unico sistema di fruizione che vedrà la sua completa realizzazione nel 2016 con l’integrazione tra i due abbonamenti (Lombardia e Piemonte) che potranno essere fruiti acquistando un’unica tessera”.

“E’ un  progetto che fonda il proprio successo sul rapporto costante con i musei aderenti e gli utenti, sull’eliminazione della barriera del biglietto che amplia le possibilità di scelta ed elimina la competizione tra i Musei stessi -spiega nella nota Francesca Leon, direttrice dell’associazione Torino città capitale europea e che gestisce l’Abbonamento musei in Piemonte. “Un modello vincente di marketing culturale, ma anche un metodo di lavoro e uno strumento che consente di costruire un rapporto di fidelizzazione e di fiducia tra l’abbonato e i musei, che scopre senza limiti di ingresso le bellezze del proprio territorio” aggiunge.

Torino città capitale europea ha tra i soci fondatori oltre alla regione Piemonte, la città di Torino e la fondazione Crt. Ha progettato e gestirà la start up Abbonamenti musei Lombardia Milano in convenzione con la regione Lombardia.