29 aprile 2015 | 14:48

Nel 2004 un giovanissimo Mark Zuckerberg spiega ‘Che cosa è Facebook?’ La risposta 11 anni dopo (VIDEO)

di Lorenza Chini – Era il 2004 e Mark Zuckerberg aveva appena lanciato Facebook, la piattaforma social che in breve tempo sarebbe diventata uno dei siti più visitati al mondo.   Nato tra i banchi di Harvard da un’idea di Zuckerberg e di alcuni suoi compagni di università, Facebook rivoluziona completamente il concetto di vicinanza e di intimità tra le persone.  “Facebook aiuta a connetterti e a rimanere in contatto con le persone della tua vita” questa è l’idea che dà avvio alla sua creazione ed il motivo ultimo per il quale, in breve tempo, riesce a racchiudere sotto di sé un numero sempre crescente di utenti.

Poco tempo dopo il lancio della piattaforma, la Cnbc intervista uno Zuckerberg diciannovenne interrogandolo su cosa sia realmente questo Facebook, quali caratteristiche abbia il suo prodotto.  La risposta è chiara: Facebook è una directory che nasce con l’idea di connettere le persone attraverso le diverse università e college di appartenenza.  Zuckerberg descrive con estrema semplicità il meccanismo di utilizzo: tu ti iscrivi, compili il tuo profilo, rispondi eventualmente a domande che il programma ti pone, dai informazioni su di te, puoi scrivere la tua scuola di appartenenza, il tuo numero di telefono, i tuoi film preferiti, qualunque cosa tu voglia, ma la cosa più importante: puoi dire chi sono i tuoi amici.  Questa è la forza di Facebook, la possibilità del singolo utente di crearsi una propria rete di conoscenza, accessibile anche agli altri, in cui le informazioni circolano.       Riguardo poi ad una domanda sulle aspirazioni future il creatore di Facebook risponde modestamente “Quando abbiamo lanciato per la prima volta, speravamo in forse 400-500 persone. Ora siamo centomila, perciò chi può dirlo?”.  

11 anni dopo questa intervista sono i milioni utenti di Facebook a poter dare una risposta a questa domanda. Guardando il video dell’intervista pubblicato dalla Cnbc sulla loro pagina Twitter, e confrontandolo con la realtà in cui viviamo adesso dove ogni cosa è social e di nessuno (o quasi) è impossibile avere informazioni, appare chiara la rilevanza che questa piattaforma ha assunto dal 2004 ad oggi, tanto che solamente chiedersi “che cosa è Facebook?” sembra quasi fantascienza.

Mark Zuckerberg

Mark Zuckerberg