New media

04 maggio 2015 | 15:00

Meerkat sbarca su Android, battendo sul tempo Periscope

(ANSA) La guerra tra le applicazioni per il live streaming dallo smartphone si fa sempre più agguerrita. Davanti al traguardo di un milione di utenti in 10 giorni raggiunto da Periscope (lanciata da Twitter), la rivale Meerkat non sta a guardare. L’app ha lanciato la sua versione per i dispositivi Android prima della concorrente, puntando a una fetta di mercato consistente, e ha aggiornato la versione per iPhone ‘rompendo’ con Twitter e alleandosi con Facebook.
Ancora in ‘beta’, Meerkat per Android può essere scaricata da tutti gli utenti di dispositivi con sistema operativo di Google tramite il Play Store. Una mossa con cui batte sul tempo Periscope, puntando a guadagnare un numero importante di utenti visto che il sistema del ‘robottino verde’ era su oltre l’80% dei 320 milioni di smartphone venduti globalmente nel terzo trimestre 2014 (secondo dati di Strategy Analytics), mentre la quota di iOS di Apple era scesa al 12,3%. Meerkat affila le armi anche con la versione per iPhone e “rompe” con Twitter. Finora per accedere a Meerkat bisognava avere un account Twitter. Ora invece anche chi non è sul microblog può usare il servizio e, sfruttando l’accesso con le credenziali di Facebook, è su questa piattaforma social che potrà inviare le notifiche delle dirette con lo smartphone. Gli utenti avranno anche la possibilità di cercare tra i contatti in rubrica amici e conoscenti che utilizzano l’applicazione. L’obiettivo è aumentare il coinvolgimento degli iscritti e ampliare la comunità online legata a Meerkat, senza più dipendere da Twitter che – dal canto suo – sta facendo di tutto per promuovere la sua Periscope. (ANSA, 4 maggio 2015)