07 maggio 2015 | 11:28

Digital magics aumenta il capitale per accelerare l’espansione territoriale

Digital Magics, incubatore quotato sul mercato AIM di Borsa Italiana ha deciso i termini dell’aumento di capitale deciso dall’assemblea straordinaria degli azionisti lo scorso 29 aprile. L’aumento di capitale – si legge in una nota – è per lo più finalizzato a supportare l’accelerazione del piano industriale in particolare per quanto attiene l’espansione territoriale.

Enrico Gasperini, presidente e fondatore di Digital Magics

Enrico Gasperini, presidente e fondatore di Digital Magics

Il conseguimento degli obiettivi posti alla base del piano industriale è agevolato dagli accordi raggiunti con Talent Garden S.r.l. e Tamburi Investment Partners S.p.A. (TIP) e consentirà a Digital Magics S.p.A. di divenire l’operatore leader in Italia nel settore dello sviluppo delle startup innovative digitali in fase seed.

La società – continua la nota – ha previsto di emettere sino a un massimo di n. 1.008.183 nuove azioni ordinarie Digital Magics S.p.A., prive di valore nominale, aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione, con godimento regolare 1 gennaio 2015, da offrire in opzione agli azionisti e ai portatori di obbligazioni convertibili nel rapporto di n. 3 nuove azioni ordinarie ogni n. 11 diritti posseduti al prezzo di euro 4,95 per azione (di cui Euro 3,95 a titolo di sovrapprezzo), per un controvalore complessivo pari a massimi euro 4.990.505,85.

Digital Magics S.p.A. assegnerà agli azionisti della Società n. 1 diritto di opzione ogni n. 1 azione ordinaria posseduta, per un totale di n. 3.674.100 diritti, conformemente alla composizione attuale del capitale sociale, suddiviso in n. 3.674.100 azioni ordinarie. Poiché ciascuna obbligazione, di valore nominale unitario di Euro 500, è convertibile in n. 36 azioni di compendio, Digital Magics S.p.A. assegnerà n. 36 diritti di opzione ogni n. 1 obbligazione convertibile per complessivi n. 22.572 diritti di opzione. I diritti di opzione dovranno essere esercitati, a pena di decadenza, nel periodo di offerta stabilito tra l’11 maggio 2015 e il 29 maggio 2015 compresi.