La nuova sede centrale di Telecom sorgerà nel quartiere Eur di Roma. ‘Un progetto che sana una ferita e rilancia l’E42’

(AGI) – Il nuovo quartier generale di Telecom sorgerà nelle ex Torri del Ministero delle Finanze, nel quartiere Eur di Roma. E’ quanto annuncia il Campidoglio, spiegando che gli scheletri degli edifici che sorgono davanti alla Nuvola di Fuksas, conosciuti anche come Torri di Ligini, torneranno alla destinazione di uffici: 65mila mq saranno recuperati per la nuova sede centrale di Telecom, dopo il tramonto del progetto delle passate amministrazioni comunali che li’ avevano immaginato un complesso residenziale di lusso disegnato da Renzo Piano.

“Questa mattina – spiega l’assessore capitolino alla Trasformazione urbana, Giovanni Caudo – nell’incontro con il responsabile di Telecom Italia, Carlo De Martino, e di Cdp Immobiliare che e’ proprietario dell’immobile, Giovanni Paviera, abbiamo ufficializzato l’avvio del progetto di recupero che avra’ una valenza non solo edilizia ma anche urbana. Lunediì ci sarà il primo incontro tecnico, con l’obiettivo di aprire i cantieri entro l’anno”, aggiunge Caudo, parlando di “un progetto che sana una ferita e rilancia il quartiere dell’E42. Cancellare un paesaggio tristemente noto per lo stato di abbandono e degrado – conclude l’assessore – era l’impegno preso dal sindaco Marino in campagna elettorale, ed e’ una promessa mantenuta”.(AGI, 8 maggio 2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente di Vodafone Italia, Pietro Guindani, alla guida di Asstel

Sciopero ad Askanews dopo la richiesta di 50 esuberi e cassa integrazione al 70%

A Igort (Igor Tuveri) la direzione di Linus edita da Baldini+Castoldi