Manager

12 maggio 2015 | 15:46

Andrew Elder, presidente Emea di Intel Security

Intel Security il 12 maggio 2015 ha annunciato la nomina di Andrew Elder a presidente Emea. In questo ruolo, Elder riporterà direttamente a Scott Lovett, executive vice president delle vendite globali, e porterà avanti le operazioni e la strategia di business di Intel Security per l’area Emea. Elder arriva in Intel Security provenendo da Rovi Corporation e Intellectual Ventures, dopo aver trascorso 13 anni in Cisco, con un fatturato prodotto di 2 miliardi di dollari ogni anno. Come vice president delle divisioni advanced technology ed enterprise per i mercati emergenti in Cisco, Elder ha impostato la strategia di go-to-market e di crescita per più di 130 paesi. Successivamente, con il ruolo di vice president delle vendite globali nei settori sport ed entertainment, Elder ha avuto un ruolo centrale nella creazione e nella direzione strategica delle nuove tecnologie e sistemi emergenti.

Andrew Elder

Andrew Elder

Elder è riconosciuto dal mercato come un leader versatile e appassionato, desideroso di comprendere e risolvere le sfide di business. Guidato da questi valori e da un grande impegno al servizio dei clienti, Elder si è occupato di più di 100 paesi nel corso dell’ultimo decennio. Avendo vissuto in Medio Oriente, Paesi Bassi, Regno Unito e Stati Uniti, Elder ha un bagaglio che gli consente una posizione unica per affrontare le molteplici sfide di molti mercati.“Sono infinite le possibilità a portata di mano delle imprese, ma molte di esse non riescono a sfruttare veramente le grandi opportunità che sono insite nelle tecnologie oggi più avanzate, come l’Internet degli oggetti, i Big Data o le tecnologie di mobility, a causa dei rischi per la sicurezza”, ha dichiarato Elder. “Questo deve cambiare. La sicurezza è un fattore abilitante per le tecnologie di domani, ma solo quando è considerata fin dall’inizio ed è pervasiva e integrata in ogni tassello”.