12 maggio 2015 | 16:48

L’editoria italiana ospite d’onore alla prossima edizione della Fiera internazionale del libro di Abu Dhabi

L’Italia sarà il paese ospite d’onore alla prossima fiera internazionale del libro di Abu Dhabi negli Emirati arabi. Mentre è in corso l’edizione 2015 che si chiuderà domani, l’Aie, l’associazione italiana editori annuncia la firma dell’accordo tra il direttore generale Mohamed Al Darmaki e l’ambasciatore italiano negli Emirati Giorgio Starace.

Marco Polillo, presidente Aie

“Ѐ la fiera più ambiziosa e in rapido sviluppo di tutto il Medio Oriente e il Nord Africa – si legge nella nota stampa – con oltre 500 mila titoli presenti ogni anno”. La fiera, che si svolge nel corso di una settimana sarà “una festa per tutta la cultura italiana, dalla letteratura all’arte, dalla musica alla gastronomia, dal cinema al design”.

“Sarà una splendida avventura per tutti – commenta Marco Polillo, presidente dell’Aie - un’occasione speciale per vivere quegli scambi con la cultura del mondo arabo che già avvengono numerosi fra le pagine dei libri grazie alle traduzioni in e dall’arabo. L’editoria italiana è una delle eccellenze del nostro Paese, coniuga tradizione e innovazione, Storia e futuro, ed è mossa da una creatività e curiosità inesauribili: per questo sono convinto che ad Abu Dhabi avvieremo una grande semina di idee e progetti provando a cogliere le opportunità di una intera regione che sta dimostrando grande attenzione nei confronti delle eccellenze del made in Italy”.

“Siamo impazienti di lavorare insieme ai nostri partner italiani – dichiara Mohamed Al Darmaki – per creare un programma di eventi e attività coinvolgenti e d’ispirazione per i nostri scambi culturali”.