Editoria

14 maggio 2015 | 14:11

Il sottosegretario Lotti: arrivare a un disegno di legge per l’editoria in 2-3 mesi. Da gennaio 2016 parte la riorganizzazione delle agenzie

(ANSA) Dopo il tavolo sull’editoria che si è riunito martedì, “ci saranno altri tavoli di lavoro per arrivare a buttar giù un testo da tradurre in disegno di legge, spero in due-tre mesi”. Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’editoria Luca Lotti a margine dell’inaugurazione della 28/a edizione del Salone del Libro di Torino, aperto dal capo dello Stato Sergio Mattarella.

Luca Lotti (foto Olycom)

“Il tavolo sull’editoria è un’occasione per iniziare a discutere tutti insieme di quali sono i problemi e le politiche da mettere in campo. Mi ha fatto piacere che ci sia stata un’ampia partecipazione. Sarà un buon punto di partenza per vedere le politiche da mettere in campo”, ha sottolineato Lotti. A proposito delle agenzie di stampa, il sottosegretario ha spiegato che il governo “è pronto a firmare la direttiva. Dal 1 gennaio 2016 – ha detto – ci sarà la riorganizzazione della situazione delle agenzie”. (ANSA)