Comunicazione

15 maggio 2015 | 10:40

Riforma a rischio per la Rai, il Governo sta studiando un piano B. Intanto Anzaldi commenta “Grillo e Fi insabbiano la riforma per poltrona in Cda”

(MF-DJ) Matteo Renzi si prepara a rivoluzionare i vertici della Rai, ma con la vecchia legge Gasparri. Per il momento si tratta solo di un’ipotesi, ma il premier ha paura che il Senato stia andando troppo piano e che il ricambio a Viale Mazzini possa complicarsi se si attende l’approvazione della riforma che lui stesso ha presentato. Renzi, si legge su Repubblica, starebbe quindi cominciando a ragionare su un rinnovo con le regole che ci sono gia’, probabilmente prima dell’estate, quando saranno piu’ chiari i tempi della riforma. “Stanno insabbiando il nostro disegno di legge in Senato – avrebbe detto ai suoi – e io non voglio prorogare il consiglio in carica. Se non si danno una mossa faremo le nomine con la legge vigente”. In Senato intanto l’iter della legge e’ partito, con l’avvio delle audizioni, ma il cammino non sembra brevissimo. Per questo Renzi avrebbe gia’ cominciato a sondare alcuni candidati soprattutto per la carica di direttore generale. Nella rosa, al momento ci sarebbero due uomini e due donne: l’attuale a.d. di 3, Vincenzo Novari, il vice presidente di Sky, Andrea Scrosati, Patrizia Grieco, presidente di Enel, e Marinella Soldi, a.d. di Discovery Channel. (MF-DJ, 15 maggio 2015)

Michele Anzaldi

Michele Anzaldi

RAI: ANZALDI “GRILLO E FI INSABBIANO RIFORMA PER POLTRONA IN CDA”
(Italpress) “Tentativo insabbiamento Ddl Riforma Rai a Senato: da Grillo a Fi, tutti vogliono loro poltrona in Cda con Legge Gasparri per immobilizzare Rai”. Lo scrive su twitter il deputato del Pd e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi. (Italpress, 15 maggio 2015).