Il Consiglio di stato conferma la multa da 103,7 milioni di euro a Telecom per abuso di posizione dominante

(ANSA) – Il Consiglio di Stato ha confermato la multa da 103,7 milioni comminata due anni fa dall’Antitrust a Telecom per abuso di posizione dominante nella fornitura di servizi di accesso all’ingrosso alla rete e alla banda larga.

Marco Patuano, ad telecom (Olycom.it)

La sesta sezione del Consiglio di Stato ha infatti respinto il ricorso del gruppo di tlc contro la sentenza del Tar che aveva già confermato la multa. La denuncia era stata presentata da Wind, Fastweb, Vodafone Italia, Bt Italia e dall’Associazione italiana internet provider.(ANSA, 15 maggio 2015).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Agcom, osservatorio media 1° trimestre: quotidiani in calo (-8,2%); tv maluccio Rai e Mediaset, cresce La7; boom social di Instagram

Radio, i nuovi dati di ascolto Ter online il 24 luglio. Rilevato il primo semestre 2018

Iliad, raggiunto un milione di clienti in meno di due mesi. Levi: tempi sorprendenti, rilanciamo l’offerta