Editoria

18 maggio 2015 | 11:35

Il vignettista di ‘Charlie Hebdo’, Luz, medita l’addio al giornale forse già dal prossimo settembre

(ANSA) “Luz verso l’addio a Charlie Hebdo”: Luz, una delle figure di punta del settimanale francese decimato dall’odio jihadista, avrebbe annunciato di voler lasciare a partire dal prossimo settembre. A quattro mesi dagli attentati, Charlie Hebdo sta vivendo una profonda crisi interna. Secondo Mediapart, che cita fonti della redazione, Luz avrebbe annunciato la partenza: “Il vignettista Luz, un volto storico di Charlie, ha confidato di recente che non ne può più ed ha annunciato la sua partenza per settembre”, si legge su Mediapart.fr. Nei giorni scorsi, il vignettista dichiarò di non voler più disegnare il Profeta. “Non disegnerò più il personaggio di Maometto, non mi interessa più. Mi sono stufato, come anche per il personaggio di Sarkozy, non passerò la vita a disegnarli”, ha affermato Renard Luzier, in arte Luz, autore della storica copertina del ‘numero dei sopravvissuti’, quella con la caricatura di Maometto e la scritta ‘Je suis Charlie – Tout est pardonne”, uscito appena una settimana dopo l’attentato dei fratelli Kouachi. Le nuove dichiarazioni di Luz arrivano in concomitanza con le polemiche per la procedura di licenziamento di Zineb El Rhazoui, la giornalista franco-marocchina di Charlie Hebdo, convocata dalla direzione del giornale per il 26 maggio. (ANSA, 18 maggio 2015)

Renard Luzier, in arte Luz (foto Olycom)