Televisione

19 maggio 2015 | 15:07

Forza Italia e Movimento 5 Stelle presentano un esposto all’Agcom per l’intervista al premier Renzi di Massimo Giletti a L’Arena: “Viola la par condicio”

(Agi) – Roma, 19 mag. – Il capogruppo FI alla Camera Renato Brunetta ha presentato un’interrogazione in Commissione di vigilanza Rai e un esposto all’AgCom “per segnalare la manifesta violazione delle regole della par condicio” in merito all’intervista “in ginocchio e senza contraddittorio, fatta in piena campagna elettorale, al presidente del Consiglio, Matteo Renzi” nel corso della trasmissione ‘L’Arena’ di Giletti andata in onda domenica scorsa.

Massimo Giletti

Massimo Giletti (foto Olycom)

“Lo strapotere mediatico di Renzi – afferma Brunetta – e’ sotto gli occhi di tutti. Il premier fa l’asso piglia tutto delle presenze televisive con buona pace delle regole della par condicio che evidentemente proprio non gli sono congeniali, ma tant’e’. Domenica scorsa Renzi, in veste di padroncino, e’ stato accolto con tutti gli onori a ‘L’Arena’ di Giletti, per il suo spot elettorale a favore di telecamera dell’ammiraglia Rai, il servizio pubblico, per l’appunto. E ieri Giletti si e’ anche vantato dell’impresa e in modo arrogante ha difeso un comportamento censurabile”. (Agi, 19 maggio 2015)

Rai: Fico, M5s ha presentato ricorso ad Agcom sull’Arena

(Ansa) – ROMA, 19 MAG – “Il M5s questa mattina ha presentato un ricorso all’Agcom, che dovrà rispondere presto visto che siamo in periodo pre-elettorale, sul modello di conduzione, sulla qualità e sui tempi del programma di Rai1 L’Arena”. Lo ha detto il presidente della commissione di Vigilanza Rai, Roberto Fico, a margine di un sit-in promosso dai 5 stelle davanti a Montecitorio per il ritiro del ddl “Buona scuola”, a proposito del programma di Massimo Giletti che domenica scorsa ha ospitato il premier Matteo Renzi.
In generale, ha aggiunto Fico , “ci sono esposizioni di governo e maggioranza che superano il consentito” in campagna elettorale “e noi abbiamo sempre fatto ricorso all’Agcom”. (Ansa, 19 maggio 2015)