Dhl e Banco Farmaceutico: insieme contro la povertà sanitaria per migliorare l’accesso ai farmaci

Il successo di Banco Farmaceutico nella lotta contro la povertà sanitaria anche quest’anno è firmato DHL Supply Chain, la società del gruppo DHL specializzata nel management dei servizi logistici integrati per le imprese. Come scritto nella nota stampa, la società, mettendo a disposizione l’esperienza di leader del settore della supply chain farmaceutica, ha contribuito con il supporto logistico al progetto “donazioni aziendali”, che tra il 2013 e il 2014 ha supportato 70 enti, con un volume pari a mezzo milione di confezioni donate.

In particolare, DHL Supply Chain fornisce mezzi e personale per l’approvvigionamento degli enti coinvolti, supportando i programmi volti a migliorare l’accesso ai medicinali, come il ricevimento, il controllo e la corretta conservazione e distribuzione dei farmaci provenienti dalle aziende farmaceutiche aderenti al progetto di Banco Farmaceutico.

“Grande è la soddisfazione per il successo di questa partnership – commenta Anna Casali, Vice President HR di DHL Supply Chain Italia -. La collaborazione fa parte dei nostri progetti di corporate social responsability, che mette al centro degli obiettivi di Gruppo il rispetto delle persone, dell’ambiente, della società civile e delle politiche di sviluppo sostenibile. Siamo fieri di mettere a disposizione del Banco Farmaceutico il personale che coopera nella raccolta dei farmaci, le nostre strutture, le expertise del settore farmaceutico e medicale, contribuendo alla lotta contro la povertà sanitaria che affligge ancora molte persone in Italia”.

“Grazie alla collaborazione con DHL Supply Chain, tra il 2013 e il 2014 siamo riusciti a movimentare mezzo milione di confezioni di farmaci – dichiara Paolo Gradnik, Presidente Fondazione Banco Farmaceutico Onlus -; inoltre, anche l’attività svolta dall’officina farmaceutica è una risposta fondamentale per il Banco, perché ci consente di annullare i bollini ottici dei prodotti donati dalle aziende. Il nostro auspicio – conclude Gradnik – è che nuovi interlocutori, seguendo il buon esempio di DHL Supply Chain e di altri nostri partner, siano disposti a collaborare”.

Il Banco Farmaceutico è una fondazione onlus nata nel 2000, il cui progetto di lotta contro la povertà sanitaria conta l’adesione di 3600 farmacie distribuite in 97 province e in più di 1200 comuni. Nell’ultimo anno, sono stati coinvolti 30 partner. DHL Supply Chain supporta la onlus dal 2009.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Online il nuovo sito dell’Associazione Industrie Beni di Consumo

Ad Amazon Prime Video l’esclusiva dei nuovi film distribuiti da Leone Film Group

Qn lancia Quotidiano Donna, due pagine scritte da e per le donne