Televisione

20 maggio 2015 | 14:34

L’ad di Sky, Zappia, sui diritti tv: non interpretiamo arbitrariamente l’Antitrust. La nostra posizione è chiara

(ANSA) L’ad di Sky Italia Andrea Zappia invita ad attendere l’esito dell’istruttoria Antitrust sui diritti tv, senza interpretarne “arbitrariamente” le parole. “L’Antitrust ha iniziato una sua procedura, deve lavorare, vediamo come andrà in fondo”, ha detto. “Noi non interpretiamo arbitrariamente le parole dell’Antitrust e invitiamo tutti a non farlo”.

Andrea Zappia, ad di Sky Italia (foto Olycom)

“Piuttosto sono altri che interpretano l’Antitrust e a mio avviso non sempre è stata interpretata bene: l’ultima volta sono girate molte voci mentre l’Antitrust era stata molto chiara sull’esisto dell’asta”, ha detto poi Zappia a margine di una presentazione di Sky Online Tv Box. L’ad di Sky Italia, sollecitato sul tema, ha anche aggiunto di “condividere” l’idea che i diritti del calcio vadano visti nel loro complesso, da un punto di vista sia nazionale sia internazionale. (ANSA, 20 maggio 2015)

Diritti tv: Sky, ‘noi sempre coerenti, avevamo vinto’

(ANSA) “C’è un’indagine e aspettiamo di vedere il convincimento dell’Autorità, evitando di interpretare noi il pensiero dell’Antitrust”. Andrea Zappia, Ad di Sky, commenta cosi’, con l’Ansa, a margine dell’assemblea della Lega di B, la questione diritti tv. “Dal giugno scorso la nostra posizione è chiara. Per i pacchetti A e B avevamo vinto noi”. “Sin dal giugno scorso – ha detto Zappia – dall’apertura delle buste in poi, Sky ha sostenuto con forza e coerenza in tutte le sedi, inclusa AGCM, che le sue offerte per i pacchetti A e B erano quelle vincenti ai sensi delle regole del bando. La Lega, consigliata dal proprio advisor, ha invece adottato con propria decisione e nonostante l’opposizione forte di Sky, un’assegnazione diversa, assai più penalizzante per il business di Sky (pacchetti B e D a RTI). Sky ha poi acquisito da RTI, con un regolare contratto di sublicenza approvato da AGCM e Agcom, i diritti sul pacchetto D”. ”Sky non ha quindi partecipato ad alcuna intesa – ha concluso Zappia – e peraltro l’assetto dei diritti, a valle dell’assegnazione decisa dalla Lega, ha visto Sky particolarmente penalizzata rispetto ai risultati prefigurabili dopo l’apertura delle buste”. (ANSA, 20 maggio 2015)

Arriva Sky Online Tv Box, la Tv internet di Sky