TLC

20 maggio 2015 | 14:43

Calcio e diritti tv: nessuno contratto tra Sky e Mediaset portato all’attenzione dell’Antitrust. Pitruzzella “se ci sarà accordo valuteremo”

(MF-DJ) Nessun “contratto o accordo intercorrente fra Sky e Mediaset è mai stato portato all’attenzione dell’Autorità” Antitrust.
E’ quanto si apprende da fonti dell’Antitrust in merito all’istruttoria aperta dall’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato sull’assegnazione dei diritti televisivi sul Campionato di calcio di Serie A per il triennio 2015-2018.
Inoltre, spiegano le fonti, “l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato non ha rilasciato alcuna autorizzazione ai sensi della normativa antitrust a favore di operatori televisivi riguardanti possibili accordi distorsivi della concorrenza nell’assegnazione dei diritti televisivi per stagioni calcistiche del triennio 2015-2018″.
L’Antitrust si è limitata a esprimersi, su un’istanza presentata dalla Lega Calcio ai sensi del Decreto Melandri, sulla possibilità di consentire all’assegnatario del Pacchetto D (cioè RTI) di concedere in sub-licenza a Sky i diritti audiovisivi relativi al medesimo pacchetto. L’Autorità, verificato che l’accoglimento dell’istanza si sarebbe tradotta nella visibilità di una parte degli eventi compresi nel pacchetto D su due piattaforme concorrenti, si è pronunciata favorevolmente. In tale occasione, l’Autorità ha espressamente fatto salva la possibilità di un intervento. (MF-DJ, 20 maggio 2015)

Sky/Mediaset: Pitruzzella, se ci sarà accordo pay tv valuteremo

(MF-DJ) “Quando e se si dovesse verificare” un eventuale accordo tra Sky e Mediaset sulle pay-tv “valuteremo e studieremo l’operazione”. Lo ha detto il presidente dell’Antitrust, Giovanni Pitruzzella, a margine di un’audizione in Senato in merito ad alcune ipotesi di stampa. (MF-DJ, 20 maggio 2015)