New media

22 maggio 2015 | 11:14

Hewlett-Packard conclude il trimestre con una flessione dell’utile netto di 1,01 milioni di dollari

(MF-DJ) Hewlett-Packard ha concluso il primo trimestre con una flessione dell’utile netto a 1,01 miliardi di dollari (0,55 usd per azione) dagli 1,3 mld (0,66 usd per azione) di un anno fa. Al netto di alcune poste l’Eps si è attestato a 87 centesimi dagli 0,88 usd dell’analogo periodo del 2014, ma ha battuto le attese degli analisti di 0,85 dollari.
I ricavi hanno visto una contrazione del 7% a/a a 25,5 miliardi di dollari, deludendo le previsioni del mercato di 25,635 mld, in scia all’apprezzamento del biglietto verde che ha inciso negativamente sul fatturato in tutti i segmenti. A ottobre H-P ha annunciato l’intenzione di scorporare le attivita’ di produzione di personal computer e stampanti dal business dell’hardware aziendale e delle operazioni di manutenzione e servizi.
Ieri la società ha fornito maggiori dettagli sull’operazione, nominado il Cfo Cathie Lesjak nuovo direttore finanziario di HP Inc. e affidando a Tim Stonesifer l’analogo ruolo per il business Hewlett Packard Enterprise.
Nel trimestre corrente H-P prevede di registrare un utile adjusted compreso tra 83 e 87 usd per azione e nell’intero esercizio di 3,53-3,73 dollari. (MF-DJ, 22 maggio 2015)