Pubblicano un necrologio offensivo sul ‘Resto del Carlino’: condannati l’autore del testo e l’ex direttore del giornale

«Ti raccomandiamo, Signore, l’anima fedele del nostro fratello… perchè lasciato questo mondo, viva in te. (…) Nella tua clemenza cancella le spietate barbarie, le grandi e crudeli cattiverie contro persone deboli che non si potevano difendere, che ha commesso per la fragilità della condizione umana e concedigli il perdono e la pace».

Pierluigi Visci (foto Olycom)

Questo il necrologio, pubblicato la vigilia di Natale del 2009 sul ‘Resto del Carlino’, che è costata la condanna per diffamazione all’autore del testo e all’allora direttore del giornale, Pierluigi Visci, per omesso controllo. “Il necrologio, più che un ricordo del defunto, era un elenco pubblico dei suoi peccati”, sottolinea ‘Il Messaggero’ a proposito della vicenda, riportando anche il commento del difensore di uno degli imputati: «Sono stupito, perchè il significato di quelle parole andava letto nel contesto di una preghiera, in cui si chiedeva il perdono per il defunto».

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Nasce Foglio Sportivo, settimanale dedicato allo sport “totally unnecessary”

Tennis, nuovo format per la Davis: come il mondiale, super spettacolo tv

Protesta della stampa Usa, Trump contrattacca: “i media fake new‎s sono il partito di opposizione”