Televisione

22 maggio 2015 | 18:26

Nasce ‘Area Locale’, la nuova rete di imprese alla quale hanno aderito 12 storiche emittenti private italiane

(ANSA) Nata “Area Locale”, la nuova rete di imprese alla quale hanno aderito 12 storiche emittenti private italiane che hanno dato vita ad un contratto di rete, basato sulla collaborazione, lo scambio e l’aggregazione tra imprese. Si tratta di Antenna Sicilia, Antenna3, Canale 6, Canale 21, Nordest.tv, Telelombardia, TeleQuattro, Rete Veneta, Rtv38, VideoCalabria e Videogruppo. Insieme queste emittenti coprono interamente i territori di Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Campania, Calabria e Sicilia. Complessivamente 245 dipendenti, 91 dei quali giornalisti, e con un fatturato che supera i 30 milioni, Area Locale si pone l’obiettivo “di portare avanti nel contesto della emittenza privata il pluralismo della informazione con il principale scopo di svolgere una funzione di servizio pubblico per il Paese”. “La tv indipendente – si afferma in una nota – ha sempre avuto questa vocazione e rimane una voce importante di libertà a difesa del sistema democratico e nel rispetto dell’articolo 21 della Costituzione Italiana. Gli utenti unici mensili certificati Auditel che nel mese di aprile 2015 hanno registrato le emittenti di ‘Area Locale’ sono stati circa 20 milioni a dimostrazione della capillare copertura del territorio nazionale e della capacità di realizzare contenuti di alto livello al pari dei grandi network nazionali”. “Oggi più di sempre l’emittenza indipendente intercetta il bisogno di informazione territoriale che il telespettatore ha dimostrato di avere – spiega il presidente di ‘Area Locale’ Boris Mugnai – nasce dunque, per la prima volta, una nuova voce in Italia che intende portare il proprio contributo nel panorama televisivo italiano. Stiamo già valutando le richieste di nuove adesioni”. (ANSA, 22 maggio 2015)