25 maggio 2015 | 14:40

L’Eurovision cresce negli ascolti ma la diretta di Rai2 inciampa sui tweet non ‘politically correct’

(Corriere della Sera) Doppio scivolone per la Rai sull’Eurovision Song Contest. Sabato sera c’è stata la finale. Pronostici dei bookmaker confermati e vittoria per lo svedese Måns Zelmerlöw. Il Volo si è fermato al terzo posto, meno bene di Gualazzi nel 2001 ma molto meglio di Emma e Nina Zilli, e ha conquistato il Premio della critica. Durante la diretta Rai2 ha mandato in sovraimpressione alcuni tweet di commento alla serata. E ci è scappata qualche battutaccia sulle forme della serba Bojana Stamenov. Certo, su Twitter le cattiverie erano molto più forti, ma la regia avrebbe potuto fare una selezione più attenta. E invece sono andate in onda frecciatine alla «grossa cantante» che «si mangia il palco».  (…)

Bojana Stamenov e Conchita Wurst

Conchita Wurst, vincitrice di Eurovision 2014 e Bojana Stamenov

Errori del politically correct a parte, viale Mazzini ha sottovalutato la manifestazione. Dal 2011, anno del ritorno dell’Italia in gara, l’interesse per l’Eurovision è cresciuto: sabato la finale ha avuto 3 milioni 292 mila spettatori (16.35% di share).

Quei tweet sull’Eurofestival fermi alla «grossa cantante» (Corriere della Sera, 25 maggio 2015)