Dal 1° maggio Amazon modifica le sue pratiche fiscali in Europa

(MF-DJ) Amazon.com ha iniziato a iscrivere a bilancio il fatturato delle vendite al dettaglio nel singoli Paesi europei senza passare per il Lussemburgo a regime fiscale agevolato. Il cambiamento delle pratiche fiscali del colosso dell’e-commerce statunitense, effettivo dal primo maggio, segue l’indagine dell’Unione Europea sui termini del trattamento riservato ad Amazon dal Lussemburgo.

Jeff Bezos, fondatore di Amazon (foto Olycom)

Nel mirino della Commissione europea ci sono inoltre i trattamenti fiscali garantiti dall’Irlanda ad Apple, dal Lussemburgo a Fiat Finance & Trade e dall’Olanda a Starbucks. La modifica delle pratiche fiscali da parte di Amazon inciderà profondamente sul bilancio della compagnia americana, modificando il proprio conto in Molti Paesi europei a seconda della distribuzione dei costi. Il cambiamento potrebbe inoltre spingere altre società ad adottare un’impostazione analoga. (MF-DJ, 2 maggio 2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Duecento testate Usa protestano per la campagna di Trump contro i media “nemici del popolo”

Calcio in diretta social: la Lega Pro sperimenta una partita di Coppa Italia in diretta Facebook e Twitter

Juventus Tv, rinasce sul web con un canale on-demand