25 maggio 2015 | 18:12

Premio Regia Televisiva 2015 e il giallo dei voti social truccati

Fabrizio Frizzi dovrebbe annunciare questa sera, in diretta tv, il vincitore della 55° edizione del Premio Rai per la miglior regia Tv, ma dopo le numerose questioni di questi giorni, la Rai potrebbe trovarsi costretta ad annullare il premio, o almeno la parte del “Premio Tv Social”, che per la prima volta affianca il premio tv.

Questa sezione prevede che il premio vada al programma tv più votato via Twitter, quindi con più hashtag.
Pare, però, che questo meccanismo sia soggetto di indebite e fraudolente alterazioni, volte a garantire a qualcuno di aggiudicarsi una menzione speciale immeritatamente o addirittura a far saltare il premio o sqaulificare qualche programma. Da dubbi, si stanno tramutando pian piano in certezze, in seguito all’analisi tecnica compiuta da Matteo Flora, esperto in materia. I risultati riportano, infatti, migliaia di preferenze per lo stesso programma, e altri centinaia in pochi minuti, il che non è tecnicamente possibile. I programmi sotto accusa sono ‘Tale e quale show’ e ‘Ballando con le stelle’, che, non a caso, sono ai primi posti della classifica, anche se questo non significa che i due programmi siano coinvolti nella vicenda.
In realtà, pare che lo stesso regolamento abbia sottovalutato l’esigenza di alcune regole semplici per il web. Infatti, stando a quanto riporta l’articolo de Il Fatto Quotidiano, sotto il link “Regolamento Menzione social”, si ritrovano appena una manciata di caratteri di istruzioni che non chiariscono, neppure, quanti voti massimi, ciascun utente, possa attribuire ad un programma attraverso il proprio account Twitter.
Il link “Regolamento Televoto”, al contrario, punta ad un file.pdf, articolato in più pagine e nell’ambito del quale vengono stabiliti ed illustrati i limiti del televoto e si chiarisce, ad esempio, che “Il numero massimo di voti validi effettuabili da ciascuna utenza telefonica, fissa o mobile, è di 5” e che “il regolamento è approvato in ottemperanza alla Delibera Agcom n.38/11/CONS e s.m.i., recante le norme in materia di trasparenza e efficacia del servizio di Televoto”.
Sembra, dunque, che gli organizzatori del Premio abbiano scelto di dotarsi di un regolamento stringente per il televoto perché tanto dispone la disciplina vigente mentre – pur ragionevolmente consapevoli che i rischi di trucchi ed alterazioni fossero i medesimi se non superiori – di non fare altrettanto per la speciale menzione web. Una circostanza curiosa ma, probabilmente, dettata dall’inesperienza o da scarsa attenzione al mondo social.

Milly Carlucci, conduttrice di ‘Ballando con le Stelle’ (foto Olycom)

In assenza di un regolamento del premio degno di questo nome, peraltro, non è neppure facile ipotizzare che Rai possa limitarsi ad annullare tutti i voti superiori ai limiti indicati nel provvedimento Agcom, per ciascun utente, raccolti via Twitter. E’, infatti, evidente che i telespettatori che in buona fede, avessero deciso di votare più volte uno stesso programma senza vietare in alcun modo il regolamento della competizione, potrebbero, giustamente, aver qualcosa da recriminare.
Sempre nel pezzo e Il Fatto Quotidiano si afferma che in un contesto di questo genere sembra urgente ed importante un intervento dell’Authority delle comunicazioni che dica a Rai cosa fare anche per evitare di avvalorare l’idea – che, inesorabilmente emerge da questa vicenda – che i social-voti, solo perché espressi via Twitter, restino sottratti ad ogni regola e principio di correttezza e buona fede.
A lanciare l’accusa è il canale Twitter @trash_italiano che sostiene che gli account che twittano sull’hashtag #PRTVBallando10 sembrerebbero fake. A seguire diversi personaggi della tv e conduttori hanno contestato e preso posizione contro queste stranezze. Francesco Facchinetti, coach di The Voice of Italy, ha addirittura esordito dicendo “Se la questione dei voti non corretti per il “Premio Regia Televisiva Categoria Social TV” fosse vera, #tvoi si ritira. Ora controlliamo”.
Secondo le ultime indiscrezioni di @trash_italiano, la Rai, a poche ore dalla premiazione, ha cambiato nome, passando da ‘Premio Tv Social’ a ‘Menzioni Social’ e sistemando il regolamento, inserendo che è valido solo un voto per utente. Alle 19 Stop alle votazioni.