Comunicazione, TLC

27 maggio 2015 | 10:51

Orange ottiene il via libera dalle autorità spagnole per l’acquisto di Jazztel. L’obiettivo: mantenere una divisione quotata in Spagna

(MF-DJ) Orange ha ottenuto il via libera da parte delle autorità spagnole per acquistare l’operatore spagnolo Jazztel. L’offerta da 3,4 miliardi di euro (3,72 miliardi di dollari) sarà avviata a partire dal 28 maggio al 24 giugno.

Stephane Riched - ceo di Orange (foto wikipedia)

Stephane Riched – ceo di Orange (foto wikipedia)

La compagnia francese di telecomunicazione si è aggiudicata all’inizio di questo mese l’approvazione da parte dell’Unione Europea per l’acquisizione di Jazztel. Il via libera e’ stato pero’ condizionato ad un pacchetto di dismissioni e di accordi di rete concordato dall’operatore francese con i funzionari europei, che dovrebbe consentire la nascita di un nuovo concorrente in Spagna.

L’accordo permetterà ad Orange di sorpassare Vodafone Group per diventare il maggiore secondo fornitore di questi servizi, con una quota di mercato di circa il 30%. Entrambe le aziende si posizionano dietro Telefonica, che detiene invece il 43% del mercato.

Orange: punta a mantenere quotazione Jazztel in Spagna

(MF-DJ) L’obiettivo a lungo termine di Orange è di mantenere una divisione quotata in Spagna, il suo secondo maggior mercato. Lo ha riferito il dirigente delle operazioni europee. L’operatore di telecomunicazioni spagnolo ha investito oltre 15 miliardi di euro nel paese iberico e ha avanzato un’Opa da 3,4 mld euro per acquisire l’operatore locale Jazztel.

Gervais Pellissier, che è anche il vice Ceo di Orange, ha dichiarato che la società manterrà Jazztel quotata se non riuscirà a ottenere un livello di accettazione del 90% per l’offerta. Se il livello risulterà superiore la quotazione sarà cancellata, ma in seguito la società francese punterà a riquotare le operazioni spagnole combinate. Orange possiede già divisioni quotate in Belgio, Polonia e Senegal. (MF-DJ, 27 maggio 2015)