28 maggio 2015 | 16:57

Fiat e K-Way presentano la nuova Panda, che cambia ma rimane sé stessa

Ne sono state vendute 6 milioni e mezzo dal lancio nel 1980 e la Panda rimane nei cuori e nei ricordi degli italiani. L’anno scorso è risultata la macchina più venduta e anche per i primi tre mesi dell’anno si conferma un trend di acquisti positivo.

Antonella Bruno

Antonella Bruno, heah of Fiat functional range Emea Region (foto Prima comunicazione)

A trentacinque anni dal suo lancio oggi è stata presentata alla stampa la nuova Fiat Panda K-Way nata dall’unione della casa automobilistica italo – statunitense con Basicnet, azienda di Torino proprietaria di diversi marchi di abbigliamento sportivi e del brand dell’antipioggia K-Way.

Panda K-way

I “camerini” della Panda K-way

Sei i colori disponibili per la carrozzeria (blu, bianco, nero, rosso, giallo e arancione), 20 le combinazioni cromatiche. I dettagli personalizzabili sono molti: dalle calotte degli specchi agli interni con sedili rivestiti che portano il logo K-way. Panda- K-Way è una citycar rinnovata che è la stessa per grinta e carattere. La Panda delle origini è stata la prima nella sua categoria che è riuscita a compiere l’impresa di andare sull’Everest ed è stata anche la prima citycar 4×4 e diesel.

Panda K-way

La Panda K-way

Alla presentazione allo spazio La Pelota in via Palermo a Milano c’erano Antonella Bruno, heah of Fiat functional range Emea Region e Marco Boglione, fondatore e presidente di Basicnet. “Quello che caratterizza entrambi i brand e che ha favorito il felice connubio – spiegano – è l’essere classici ma contemporanei, funzionali, colorati e pratici”.

Al lancio italiano seguirà quello in altri paesi. Per provarla, porte aperte nei concessionari il 13 e 14 giugno.